Blog

Rimedi naturali per pulire casa dopo il trasloco

6 Rimedi naturali per pulire casa dopo il trasloco

  |   Blog   |   No comment

Ma da dove si inizia a pulire dopo il trasloco? Per avere un risultato ottimale, sarebbe meglio che tutte le stanze siano pulite da cima a fondo con prodotti naturali

 

Trasloco finito? Quando si cambia casa, il nostro istinto creativo ci porta a pensare subito ai vari modi per arredarla. Successivamente però, il pensiero razionale ci pone davanti a faccende più pratiche come la pulizia di tutti gli ambienti.  Ma da dove si inizia a pulire una casa vuota dopo il trasloco? Per avere un risultato ottimale, sarebbe meglio che tutte le stanze siano ritinteggiate e pulite da cima a fondo, prima di organizzare il trasloco e il montaggio dei mobili.

 

Per la pulizia delle stanze, se volete optare per una soluzione economica e che rispetti l’ambiente, potreste utilizzare dei prodotti fai-da-te:

 

  • aceto bianco: utilizzato per pulire vetri, lucidare mobili e pavimenti in legno, ma anche come sgrassatore in cucina, anti-calcare, antimuffa, l’aceto è comodo per eliminare odori sgradevoli dal frigorifero, e, se unito al bicarbonato, riesce a sgorgare le tubature intasate;
  • limone: unito all’olio da cucina rimuove i graffi dei mobili, funziona da anti-macchia, anti-calcare e usato insieme al sale riesce a pulire le pentole di rame;
  • sale: serve per disinfettare e pulire le pentole e gli attrezzi della cucina, inoltre, assorbe l’umidità e i cattivi odori;
  • bicarbonato di sodio: usato per pulire l’argenteria, forno, vasca da bagno, piastrelle, spazzolini, funziona da anti formiche, deodora e deterge;
  • oli essenziali: il tea tree è utilizzato come rimedio antimuffa insieme a sale e bicarbonato di sodio, la lavanda viene impiegata per detergere i pavimenti e il rosmarino per profumare la lavatrice;
  • acqua ossigenata: è un ottimo sostituto della candeggina per disinfettare bagno, piastrelle e bucato.

 

Basta davvero poco per risparmiare sui prodotti per la pulizia. Evitando di comprare quelli che ci sono in commercio, che oltretutto sono chimici e tossici per l’ambiente, riuscirete a ottenere risultati soddisfacenti in modo ecologico e sostenibile.

No Comments

Post A Comment

CHIUDI
CLOSE